Vittoria dello Sporting Pietrasanta che ritorna al comando

SPORTING PIETRASANTA-STELLA ROSSA   3-0 (1t 1-0)

SPORTING PIETRSANTA: Ceragioli, Donofrio, Saccardi, Puccetti, Capuano (Pandolfi 10' 2t), Poletti, Panicucci, Ambrosi (Tedeschi 39' 2t), Tosi (Toure 38' 2t), Baldi Galleni (Moschetti 30' 2t), Pellegrinetti (Dati A. 32' 2t). A disp.: Rebellino, Costa, Perregrini, Pelagatti. All. Mazzei

STELLA ROSSA: Condelli(Bagnoli 28' 2t), Jamea(Gabbrielli 16' 2t), Nencioni, Consoloni(Troisi 30'2t), Noccioli, Ferrara, Yabba, Masini, Vispo, Susini(Cavallini 20' 2t), Faratro(Caponi 16' 2t), a disp. Huqi, Petrizzo, Turini. ALL. BAGNOLI LEONARDO

Arbitro: Sig. Lotti di Empoli

Reti: 1t all' 11' Puccetti, 2t al 4' Tosi, al 28' Ambrosi

Al comunale XIX Settembre si gioca la terza giornata di ritorno tra i padroni di casa Sporting Pietrasanta e i pisani della Stella Rossa in un campo allentato dalla pioggia.

Si inizia e subito i padroni di casa si gettano in avanti nel tentativo di sbloccare. All'11 angolo per lo Sporting, Panicucci va alla battuta, Tosi colpisce di testa la sfera termina poi sulla testa di Puccetti che mette in rete. I pisani reagiscono e ci provano con Masini ma Ceragioli blocca a terra. Al 31' ci prova Consoloni da fuori area ma il suo tiro termina tra le braccia di Ceragioli.

Nella ripresa lo Sporting al 4' trova subito il raddoppio con Federico Tosi che in area si libera di due avversari ed infila Condelli. Gli ospiti non ci stanno e al 12' si fanno pericolosi con Vispo che da distanza ravvicinata colpisce il palo alla sinistra di Ceragioli. La squadra di Mazzei si getta nuovamente in avanti e al 28' chiude l' incontro con Ambrosi che fuori area raccoglie una respinta della difesa pisana su azione d'angolo e infila nell'angolino. I pisani cercano la rete della bandiera ma la difesa ermetica dei pietrsantini non si fa sorprendere. Al 37' Tosi su punizione impegna il portiere di riserva Bagnoli in angolo. 

Grazie a questo successo la squadra pietrsantina ritorna in testa alla classifica approfittando della sconfitta del Corsanico. 

Di Erra Davino