Finisce a reti bianche il derby versiliese tra Capezzano e Torrelaghese

CGC CAPEZZANO PIANORE-TORRELAGHESE  0-0

CGC CAPEZZANO: Bartelletti, Bini, Caniparoli, Mazzone, Romanini, Pizza, Pacini (Capasso), Maestrelli (Albamonte), Iardella (Pisani), Fiaschi, Cerri (Gigliotti). A disp. Bonuccelli, Domenici, Grossi, Motroni, Franchi. All. Coli Riccardo

TORRELAGHESE: Casapieri, Zini, Pardini (Pezzini), Ficagna, Pacini, Cinquini, Biagioni, Pinelli, Bonuccelli, Passaglia (Della Gatta). A disp. Lo Bosco, Checchi, Rossi, Buffa, Marsili, Scardina, Tinagli. All. Bucci Massimiliano

ARBITRO: Sig. Danesi di Pistoia

Sul sintetico delle Pianore si gioca il derby versiliese tra la capolista Capezzano Pianore e la Torrelaghese, i rossoneri dopo il passo falso di domenica vogliono ritrovare la vittoria mentre i gialloviola di Bucci cercano un risultato a sorpresa.

Terreno di gioco reso viscido dalla pioggia con le due squadre si studiano nella parte iniziale del match. Al 14' punizione insidiosa dei padroni di casa calciata da Cerri che si perde di poco sul fondo. Al 19' ancora il Capezzano pericoloso su azione d'angolo con Mazzone che ben appostato di testa manca il bersaglio. Cerca di reagire la Torrelaghese ma la difesa dei padroni di casa non si fa sorprendere. Al 30' un colpo di testa di Pacini per i padroni di casa sfiora il palo. Si va al riposo sul risultato inchiodato sullo 0-0.

Nella ripresa gli ospiti ci provano al 3' conclusione di Passaglia che Bartelletti devia in angolo e sugli sviluppi di questo, Bonuccelli per i gialloviola da buona posizione di testa manda alto sulla traversa. Intanto sul terreno di gioco si abbatte un nubrifagio che impedisce alle due squadre di sviluppare azioni di rilievo. La partita si fa equilibrata le due formazioni comunque cercano la rete. Ci si avvia alla conclusione e dopo cinque minuti di recupero il triplice fischio del direttore di gara chge sancisce lo 0-0.

Il Capezzano non e' riuscito a sfruttare il fattore campo mentre un punto prezioso per la Torrelaghese che a piccoli passi risale la china. 

Di Erra Davino: riprese di Carlo Cosci