Finisce in parit il derby tra- ASD Frati e Croce Verde.

ASD FRATI-CROCE VERDE VIAREGGIO 2-2  (I°t 1-1)

ASD FRATI: Battelli, Bonuccelli, Pardini Alessio, Pandolfi, Pellegrini, Ponsi, Monti, Barbuti, Raffaelli, Simonini, Pardini Andrea. A disp. Pellegrinetti, Martignani, Barsottelli, Fontanelli, Ceragioli, Di Nero, Zanelli, Frati. All. Francesco Orsetti.

CROCE VERDE: Barsuglia, Vania, Pardini A, Guadagno, Del Chiaro, Palmieri, Duccini, Olivieri, Mazza, Pacini, Cinquini. A disp. Aperti, Lombardi, Rosi, Rossani, Raffagnagi, Baratti, Carrapa, Baldini. All Matteo Leva. 

ARBITRO: Gravina  sez. di Viareggio. 

RETI: 18' Pacini (CV), 45' Simonini, 47' Raffaelli (F), 63' Rosi  rigore (CV).

Un derby molto acceso e spigoloso che si è giocato nell'anticipo di venerdì sul campo di via Fonda tra Frati e Croce Verde. Due squadre che puntano a vincere il campionato terminata con un spettacolare pareggio, 2-2.

Parte bene la Croce Verde di mister Leva che al 7' con Marco Pacini in rovesciata impegna Battelli in tuffo. Risponde il Frati di mister Orsetti con Barbuti che  su cross di Simonini impegna Barsuglia in una difficile deviazione in angolo. Al 18' Pacini approfitta di un errore difensivo e s'invola verso la porta di Batteli e sigla il vantaggio con un preciso rasoterra. La squadra di Orsetti cerca di ristabilire le distanze ma Barsuglia e compagni sono molto attenti. Al 45 l'arbitro vede un fallo in area e decreta il rigore per il Frati, sul dischetto Simonini, Barsuglia intuisce e respinge, riprende lo stesso giocatore che realizza. Sull'1-1 si va al riposo.

Nella ripresa il Frati dopo 7 minuti passa in vantaggio, con il suo bomber Raffaelli che riceve in area un cross di Pardini e realizza con un forte tiro sotto la traversa. Al 12 ancora Simonini scavalca Barsuglia che con un balzo riesce a recuperare il pallone prima che entri in porta. Al 18 mischia in area Frati, il direttore di gara vede una trattenuta e decreta il calcio di rigore, sul dischetto và Rosi da poco entrato e realizza il 2-2. Al 23 la Croce Verde resta in dieci espulso Duccini per fallo da ultimo uomo. La partita diventa spigolosa le due squadre cercano di superarsi ma le forze calano e nel finale nervoso si accende una mischia tra giocatori e dirigenti. Peccato che al triplice fischio si sono vissuti attimi non certo piacevoli anche perchè una bella partita ben giocata dalle due squadre non meritava di finire così.

Di Carlo Cosci