Riflettori su...Luigi Troiso, mister dell'Atletico Viareggio.

Parliamo di Luigi Troiso, nasce a Manfredonia nel 1982 poi nel 1990 la famiglia si trsferisce a Torre del Lago per motivi di lavoro. A Torre del Lago inizia a giocare nella Ninfea come terzino Sinistro (alla Facchetti per intendersi dal momento che è tifosissimo della squadra nero-azzurra), Passa allo Juventus Club di Piero Russello con i giovanissimi allenati da Mario Brandi. Passa al Capezzano con gli allievi B e ancora al Centro Giovani Calciatori con gli Allievi A allenati da Giuliano Bertuccelli

Nel 2000 si iscrive all'A.I.A. ed inizia ad arbitrare, dove in poco tempo arriva a dirigere in prima categoria con buone prospettive per il futuro ma poi gli impegni di famiglia con il lavoro deve rinunciare a salire di categoria rimanendo però ad arbitrare, nel tempo libero.

 Dopo 12 anni lascia l'A.I.A. per iniziare a provare ad allenare coadiuvato da due maestri come Mario Brandi e Giuliano Bertuccelli. Nella stagione 2014-2015 prende ad allenare l'Esperia Viareggio ammessa in terza categoria dopo il crac finanziario, un buon campionato tutto sommato arrivando dietro a squadre molto più blasonate come il Corsanico dei record, la Mazzola del bomber Pellegrinetti, il Bargecchia, il Piano di Mommio di mister Farnocchia ma a fine stagione per divergenze di opinioni con il Presidente Filippelli lascia la guida della squadra.

Nell'ottobre del 2016 la Società dell'Esperia lo richiama per subentrare a Elio Gabrielli (che aveva dovuto abbandonare per motivi di lavoro), e concludere la stagione un campionato con alti e bassi concluso a centro classifica.

Nel 2017- 2018 inizia a costruire una squadra fatta di giovani con un DS come Bruno Peirone che tramite le sue amicizie da il via all'Atletico Viareggio, facendo un campionato quasi anonimo ma ben strutturato per fare un grande gruppo-.

Nel 2018-2019 ecco le prime grandi soddisfazioni con l'Atletico Viareggio, un gruppo di ragazzi eccezionali con tanta voglia di dimostrare il loro valore e conclude al quarto posto conquistando i palyoff, poi persi contro il San Macario, in una battaglia che ha visto come protagonista l'arbitro in senso negativo, uscendo sconfitti ma a testa alta. Poi l'iscrizione al Torneo dei Quartieri Per Non Dimenticare dove il mister non vuole assolutamente mancare arrivando alle semifinali. 

Nel 2019-2020 un torneo nelle prime posizioni in classifica con tanta voglia di migliorare il risultato della passata stagione e al momento dello stop un quarto posto in piena zona playoff.

Luigi, pensi che si riprenda a giocare per finire i campionati?

A mio avviso NO, in questo momento bisogna pensare a debellare questo virus, poi magari ripartire ma in sicurezza.

A quale allenatore ti ispiri?

Da il carattere di Mourinho, l'aggressività di Conte, ma poi il modulo lo devi adattare ai giocatori che hai a disposizione facendoli tirare fuori il carattere e la voglia di fare risultato.

Cosa ti aspetti per il futuro?

Per il futuro prossimo se tutto andrà bene ho delle offerte, ma per ora penso alla famiglia e al gruppo dei miei ragazzi.

Mondocalcioversilia Augura a Luigi Troiso Tanta fortuna per il Suo Futuro..

Di Carlo Cosci..